Commercio

Acquisto Beni Strumentali: come funziona la Nuova Sabatini

BeniStrumentali

Sei un’impresa che ha intenzione di comprare un Bene Strumentale? In questo articolo parliamo di come verificare le agevolazioni a cui hai diritto, prima di fare qualsiasi ordine o acquisto e approfondiamo come funziona la Nuova Sabatini ed i Crediti di imposta per il Piano Transizione 4.0.


Per il 2021 sono tante le risorse messe a disposizione per agevolare l’acquisto dei beni strumentali per le piccole e medie imprese italiane. 


Cos'è e come funziona la Nuova Sabatini

La Nuova Sabatini è un'agevolazione che prevede un finanziamento o un leasing per l'acquisto di un 'Bene Strumentale'.

Possono accedere micro, piccole e medie imprese per l'acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali, purché siano nuovi.

Si può richiedere ESCLUSIVAMENTE PRIMA di ordinare o acquistare il Bene Strumentale e la richiesta va presentata tramite una Banca/Intermediario finanziario o una società di Leasing.

Tieni presente che il costo del bene strumentale deve essere compreso tra 20.000 € e 4.000.000 € (anche frazionato in più acquisti).

La tua azienda riceverà il contributo in un’UNICA SOLUZIONE dopo la realizzazione dell’investimento (valido per le domande presentate dopo il 1 gennaio 2021).

NOTA BENE: Il contributo è cumulabile con altre agevolazioni pubbliche che si configurano come Aiuti di Stato (comprese quelle in regime deminimis o in temporary framework) e anche con il Credito di imposta per investimenti in Beni Strumentali.

Vuoi saperne di più su come richiedere la Nuova Sabatini per l'acquisto di un Bene Strumentale per la tua impresa?

SCARICA LA GUIDA

 

BeniStrumentali-img

Come accedere al Credito di imposta per il Piano Transizione 4.0.

Dedicato a tutte le imprese ed i professionisti residenti nel territorio italiano (senza nessun vincolo di dimensione o settore escluso), è un incentivo fiscale che permette di ottenere il credito d'imposta per 1) Beni strumentali nuovi 4.0.(ex iperammortamento), 2) Beni immateriali nuovi 4.0. e non 4.0, 3) altri beni strumentali nuovi non 4.0. (ex superammortamento).

Qual è il periodo di compensazione? Il periodo di compensazione va dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2022, con estensione al 30 giugno 2023 (se entro il 31 dicembre 2022 è stato accettato l’ordine e pagato il 20% di acconto).

Come si ottiene? Non c’è alcuna domanda da compilare. Il credito d’imposta si ottiene in maniera automatica, indicando i costi sostenuti nella dichiarazione dei redditi (quadro RU del Modello Unico), ma occorre presentare tutta la documentazione necessaria per poter iscrivere il credito di imposta nel Modello Unico e poterlo utilizzare.

NOTA BENE: Le imprese sono tenute ad effettuare una comunicazione al Ministero dello sviluppo
economico. Questa comunicazione è richiesta al solo a fini statistici.

Quanto posso richiedere? L’agevolazione consiste nel riconoscimento di un credito d'imposta pari ad una % delle spese sostenute nell’anno solare in base al tipo di bene e della spesa complessiva.

Trovi tutti i dettagli nella nostra guida 

SCARICA LA GUIDA

 

Altre notizie simili

Come nascono i marketplace locali | Credimi

Come nascono i marketplace in Italia in tempo di crisi? Abbiamo intervistato il giovane co-founder di iocomproacasa.it Enrico Grandi per scoprirlo.

Finanziamenti per E-commerce: le Soluzioni di Credimi

Come trovare il giusto finanziamento per il tuo e-commerce? Scopri le soluzioni di Credimi e ottieni la liquidità per finanziare il tuo negozio online.

Buon Compleanno al finanziamento Credimi Futuro

Credimi Futuro, il finanziamento digitale per le piccole e medie imprese, compie 2 anni. Scopri quanta strada abbiamo fatto!