Credimi News

Credimi e Penta insieme per dare ancora più servizi alle PMI italiane

Penta

 

È stata lanciata ufficialmente lo scorso 23 ottobre la partnership tra Credimi e Penta, con importanti vantaggi sia per i nostri clienti e sia per quelli della nuova piattaforma digitale che ridefinisce il business banking per le PMI.

Nata in Germania nel 2017 e dallo scorso mese attiva anche in Italia, Penta offre uno dei più semplici e veloci onboarding per imprese disponibili in Europa e, grazie al modello di business banking facile, reso anche possibile dal partner bancario solarisBank, in solo un anno e mezzo ha lanciato diversi prodotti e soluzioni tra cui le carte di debito per i team, la gestione delle spese e rendicontazioni, soluzioni di contabilità integrate e pagamenti internazionali in 35 valute e 212 paesi.

Il nostro obiettivo primario come Penta è quello di offrire soluzioni integrate che mettono al centro il cliente e la sua necessità di avvalersi di un prodotto iper personalizzato, intuitivo ed accessibile ovunque – ha dichiarato Matteo Concas, Co-Founder e CMO di PentaIl rapporto tra banche tradizionali e clienti è sempre stato complicato da lungaggini burocratiche e una rigida formalità nella comunicazione che, alla lunga, è risultata altamente improduttiva. Il nostro impegno è volto a stabilire una collaborazione fattiva con quelli che consideriamo partner, più che clienti, per offrire in maniera rapida e continuativa aggiornamenti e nuove funzionalità che incontrino realmente le loro necessità.

È proprio sulla volontà di innovare e rendere più veloce e semplice la crescita delle PMI italiane che è nata la partnership tra Credimi e Penta.

Le aziende clienti di Credimi, in particolare, potranno attivare gratuitamente la versione Premium del conto Penta – che garantisce alle imprese diverse opzioni, tra le quali 300 trasferimenti in uscita al mese, 5 Mastercard Business, carte per i dipendenti e contabilità integrata – mentre i clienti Penta avranno fino a 1.500 euro di benefici per aprire una linea di Factoring digitale o accedere a Credimi Futuro, il finanziamento a medio lungo termine di Credimi che consente alle imprese di ottenere fino a 2 milioni di euro, senza vincoli e senza garanzie richieste, rimborsabili a partire da dicembre 2020 in 5 anni a rate costanti.

 

Img_Blog

 

Siamo lieti di avviare questa partnership, che si inserisce nella nostra strategia di accelerare la crescita delle imprese italiane”, ha dichiarato Ignazio Rocco di Torrepadula, Founder & CEO di Credimi. “Le PMI rappresentano il motore più importante dell’economia del nostro Paese, ed è particolarmente rilevante fornire loro risorse per crescere e consolidarsi sui mercati nazionali e internazionali. Grazie a un utilizzo virtuoso della tecnologia, i servizi offerti da Credimi e Penta vanno incontro alle necessità degli imprenditori italiani supportandoli nel percorso cruciale di digital transformation”.

Se sei un cliente Credimi puoi avere maggiori informazioni e richiedere subito gratuitamente il conto Penta Premium per la tua impresa dalla pagina dedicata, oppure chiamare il numero verde 800 195 195 (Rispondiamo da lunedì a venerdì, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.)

Credimi, azienda fintech leader nei finanziamenti digitali per imprese in Europa Continentale, è un intermediario finanziario autorizzato e vigilato da Banca d’Italia.

 

SCOPRI DI PIÙ SU CREDIMI

 

Altre notizie simili
InstaPartners diventa Credimi, la fintech dei finanziamenti digitali

InstaPartners diventa Credimi

InstaPartners diventa Credimi, un marchio italiano ma universale, vicino agli imprenditori e alle PMI italiane.

Perché le aziende leader della crescita hanno scelto Credimi

Il Sole 24 Ore, ha certificato che l'Italia è ricca di imprese in espansione e Credimi supporta la loro crescita con il factoring digitale.
Il team di Credimi premiato da ANGI

ANGI premia Credimi per l'Innovazione a supporto delle PMI Italiane

ANGI premia il team di Credimi per aver sviluppato un'innovativa gamma di prodotti di finanziamento a supporto delle Picolle e Medie Imprese italiane.