Credimi News

Credimi Futuro, il finanziamento digitale veloce per PMI

Copertina-1

di Samuele Tramontano

Dopo avere superato i 500 Milioni di euro erogati con le nostre soluzioni di factoring, entriamo nei servizi di finanziamento a medio lungo termine con Credimi Futuro, disegnato per supportare la modernizzazione e la crescita di milioni di PMI italiane. 

 

Perché un nuovo prodotto di finanziamento a medio lungo termine?

Il credito alle PMI in continua a ridursi (-15% in cinque anni) e le richieste di finanziamento da parte delle imprese sono ulteriormente diminuite (-3,1% nel primo trimestre 2019 rispetto allo scorso anno).

In questo scenario, con la nostra popolare offerta di factoring digitale, abbiamo erogato più di 500 Milioni alle imprese italiane, passando dagli 80 Milioni del 2017, ai 200 Milioni del 2018, ai 220 Milioni erogati nella sola prima parte del 2019.

Forti di questa esperienza, abbiamo deciso, sottovoce, di lanciare in fase “beta” un finanziamento di medio lungo, riuscendo ad erogare in quattro mesi 20 milioni di euro a circa 60 aziende tra i 2 ed i 20 milioni di fatturato.

L’enorme successo ci ha spinto a lanciare adesso Credimi Futuro, per dare alle PMI una marcia in più per crescere ed innovare.

 

Cos'è Credimi Futuro?

Credimi Futuro è un finanziamento chirografario, che non richiede nessun rilascio di garanzia su beni mobili o immobili, crediti commerciali, pegni o fidejussioni personali. Il finanziamento è, infatti, coperto dal Fondo di Garanzia per PMI. Non sono richiesti vincoli di utilizzo, si rimborsa in 5 anni, di cui uno di preammortamento.

 

Come posso richiedere Credimi Futuro?

Credimi è il leader europeo del finanziamento digitale e anche il nuovo Credimi Futuro è 100% digitale.

Nessun foglio di carta, nessuna fila da fare in filiale: lo sportello di Credimi Futuro è sempre aperto sul sito Credimi.com, dove è possibile richiedere in soli 2 minuti il finanziamento per la propria azienda.

Credimi Futuro è riservato a società di capitali (SPA e SRL) e a società di persone (SAS e SNC) con meno di 500 dipendenti e un fatturato di almeno 100 mila euro all'anno. Puoi consultare tutte i requisiti nel dettagli alla pagina - requisiti di finanziabilità.

 

Come sono analizzate le richieste?

L’istruttoria viene elaborata dai nostri algoritmi di intelligenza artificiale, elaborati proprio qui in Credimi: con il primo, Octopus, valutiamo il rischio di credito delle società, con il secondo, Jessicaf, identifichiamo i rischi di potenziale frode.

Entrambi i nostri algoritmi di valutazione lavorano sia dati pubblici che dati non convenzionali, per avere una visione più completa ed una valutazione più accurata.

La tecnologia è al centro, ma la decisione finale viene presa sempre da un nostro analista, con cui il cliente può confrontarsi e parlare.

 

Factoring Digitale, come funziona

I tempi di attesa per incassare le fatture in Italia rimangono lunghissimi (88 giorni di media, terz’ultimo Paese nel mondo per DSO), e per questo il servizio di factoring digitale è sempre disponibile per le imprese che vogliono trasformare in liquidità le proprie fatture in maniera più semplice, veloce e trasparente delle banche tradizionali. Un modo alternativo per gestire meglio il capitale circolante della tua azienda e migliorare gli indici di bilancio. 

Nella nostra pagina di factoring trovi le nostre soluzioni pro-solvendo e pro-soluto.

 

Hai delle domande o vuoi saperne di più su Credimi?

Chiama il numero verde 800 195 195 oppure scopri le nostre soluzioni di factoring. 

Altre notizie simili

Costo del Credito: come ridurlo?

Scopri come ridurre il costo del finanziamento delle imprese, capendo come si compone il costo delle commissioni che gravano sulla struttura aziendale.

Il finanziamento veloce online per aziende tessili è Credimi Futuro

Come finanziare un’impresa tessile e far crescere il fatturato? Credimi viene aiuto del tuo business, con il finanziamento digitale Futuro.

Finanziamento Credimi Futuro: la risposta all’emergenza Covid-19

Credimi Futuro è il finanziamento che incorpora le garanzie del Decreto liquidità, coperto al 90% dal Fondo di Garanzia PMI.