News Fintech News

Facebook per Aziende: i vantaggi di FB per le imprese | Credimi

TOFU2_MV_Copertina-Blog

Ricordi la prima volta che ne hai sentito parlare?

Era il 2004 e un giovane universitario, di nome Mark Zuckerberg, si beccò ben 6 mesi di sospensione per violazione della privacy degli studenti e infrazione alla sicurezza per aver creato una piattaforma accessibile a tutti gli studenti dove caricare foto ed esprimere una preferenza.

Nasceva Facebook.

Avresti mai immaginato allora cosa sarebbe diventato oggi?

Che ci piaccia o no, i social media sono entrati nelle nostre case, nel nostro lavoro, nelle nostre vite, nelle nostre aziende.

Ad oggi sono circa 7 milioni le realtà che hanno scelto questa piattaforma social per promuovere il proprio business, generare traffico, attirare nuovi clienti o, semplicemente dare visibilità ai prodotti e migliorare il rapporto con i propri followers e clienti. 

In questo articolo, ragioniamo sul perché usare Facebook per imprese nel commercio al dettaglio e forniamo una panoramica semplice e utile per comprendere gli step necessari per avviare un progetto digitale di questo tipo.

Alla fine di questo articolo saprai:menutou2
 

Vuoi aumentare la presenza online del tuo business?

Scarica gratuitamente le interviste ai professionisti, consigli e azioni pratiche da attuare velocemente per mettete in piedi una strategia Social Media Marketing di successo.

SCARICA CONSIGLI

 

01

  1. Dal 2004 a oggi: com’è cambiato il “social blu”?
(dati sito ufficiale)TOFU_2-3

 

Sono passati 16 anni dalla nascita della piattaforma che ha reso Mark Zuckerberg uno degli uomini più ricchi al mondo e nel corso del tempo è cambiata moltissimo.

Da canale per la condivisione di foto e video, che permette di restare in contatto con i propri amici, il “social blu”, così chiamato per il caratteristico colore dello sfondo, è diventato qualcosa di molto più complesso.

        • Un ecosistema che comprende Instagram, Messanger e Whatsapp

        • Una piattaforma di marketing

        • Uno strumento per la messaggistica

        • Un mezzo di comunicazione per la diffusione delle informazioni

        • Un marketplace dove acquistare, vendere, scambiare prodotti e servizi.

Forse ti stai chiedendo:

“Ma se è davvero tutte queste cose insieme, come posso usarlo e trarne vantaggio per la mia attività?

“Occorre investire e affidarsi degli esperti o posso usare Facebook per la mia azienda sfruttando  le risorse che già possiedo?”

“Come faccio a sapere che ho fatto un buon investimento di tempo, risorse e denaro?”

Continua e leggere...



Vuoi aumentare la presenza online del tuo business?

Leggi le interviste ai professionisti del settore e scopri come creare una strategia di Social Media Marketing di successo.

SCARICA CONSIGLI

 

02-1

Perché Facebook per le aziende è davvero rilevante?

fb2

Sono ancora tante le aziende, in particolare quelle più piccole, a chiedersi se Facebook sia davvero la piattaforma giusta per promuovere i propri prodotti e servizi.

Alcuni hanno addirittura provato a sponsorizzare qualche post e si sono lasciati sedurre dal numero di impressions o di views, per poi guardare sconsolati gli scarsi risultati ottenuti in termini di traffico al proprio sito, prodotti venduti o lead (contatti di potenziali clienti) raccolti.

La realtà dei fatti è che utilizzare Facebook per la tua impresa non è proprio semplice, eppure le ragioni per utilizzarlo valgono lo sforzo di capire un po’ meglio come funziona e perché potrebbe essere il canale giusto su cui investire.

Ecco le principali:

 

        • DIMENSIONI: Ha un bacino di utenza enorme, per cui è molto probabile che tra chi usa il “social blu” quotidianamente ci sia anche il tuo target

        • PROMOZIONE: È un canale per promuovere il tuo brand e la tua attività commerciale e incrementarne la visibilità. Dalle imprese più piccole che, talvolta, non hanno nemmeno un sito vero e proprio, alle grandi multinazionali, a tutti è consentito aprire una pagina aziendale e iniziare a promuovere i propri prodotti e servizi in pochi click.

        • DIFFERENZIAZIONE: Non solo, è un canale per differenziarti dalla concorrenza. Raccontando la storia della tua attività i tuoi valori e i tuoi punti di forza potrai sia catturare la curiosità degli utenti, sia instaurare con loro una relazione basata sulla fiducia.

        • COMUNICAZIONE: È un mezzo per entrare in contatto con gli utenti, con i tuoi attuali clienti e con i potenziali clienti (prospect), interagendo con loro, ascoltando i loro feedback, le loro esigenze, raccogliendo le loro esperienze e verificando il loro livello di soddisfazione.

        • SEGMENTAZIONE: Puoi segmentare il tuo target di riferimento e rivolgerti all’audience giusta per i tuoi prodotti e servizi (età, interessi, località etc..). Questo è possibile attraverso le attività a pagamento o “sponsorizzate” all’interno delle campagne (vedi prossimo paragrafo)

        • VISIBILITÀ: Puoi avere una vetrina virtuale tramite grazie all’implementazione dei cataloghi e, recentemente, di FB Shops.

        • NETWORK: È uno strumento per fare networking e aumentare così la tua rete di contatti, anche attraverso i gruppi e le communities.

        • CONCORRENZA: Un luogo dove osservare come si muove la concorrenza del tuo settore. Attenzione, non si tratta di copiare, quanto invece di identificare trends e stabilire un benchmark. La sezione “Trasparency” permette inoltre di vedere anche le attività a pagamento promosse da un altro business.



04
Pagina aziendale, attività organica e a pagamento

 

fb1

Facciamo un po’ di chiarezza.

Quando si parla di Social Media è bene distinguere tra attività organica (non a pagamento) e attività sponsorizzata (a pagamento).

Per poter svolgere la prima ti servirà una pagina Facebook aziendale (1). Dopodiché potrai iniziare a creare i tuoi social media post e a interagire con i tuoi followers (2). Come parte della tua strategia marketing, potrai creare campagne a pagamento, sponsorizzando post, video slideshow (e molto altro) a seconda dei tuoi obiettivi e per fare ciò è consigliabile avere Business Manager (3).

 

Pagina aziendale, consigli e vantaggi per l'impresa

Le pagine si distinguono in profili privati e Facebook per aziende. Avere una pagina di quest’ultimo tipo di pagina ti permetterà di migliorare la visibilità del tuo business, ma anche di aumentare il livello di autorevolezza del tuo business.

I dati dimostrano, infatti, che 2/3 degli utenti intervistati in tutti i Paesi sostengono di visitare la pagina di un business locale almeno una volta la settimana.

Creare una pagina Facebook aziendale è molto semplice. Qui vogliamo darti qualche consiglio su come migliorare una pagina che già esiste o crearne una da zero.

      • Compila con cura tutti i dati richiesti, presta attenzione che le informazioni coincidano con quelle del tuo sito per non creare confusione (per esempio gli indirizzi email e i numeri di telefono);

      • Scegli attentamente la categoria/settore di riferimento. Possono essere anche più di uno (per esempio beauty, cosmetics, commerce);

      • Chiedi ai tuoi clienti di lasciare una recensione (si spera sempre sia positiva, ma se fosse negativa, approfittane per rispondere e dimostrare tutta la professionalità del tuo business);

      • Rispondi rapidamente ai messaggi ricevuti. Il social network calcola il tempo impiegato per rispondere ai messaggi e lo mostra a tutti pubblicandolo in prima pagina; puoi impostare un chat bot automatico per rispondere alle domande più frequenti;

      • Scrivi un breve articolo (3 o 4 paragrafi) sulla storia della tua attività e pubblicala nella sezione dedicata in homepage. Ti aiuterà a rendere il tuo business più reale e a renderlo più “umano”;

      • Non dimenticare la dimensione “mobile” della pagina Facebook aziendale. Qualsiasi azione tu faccia sulla pagina, dalla pubblicazione di un post, al caricamento della cover della pagina, verifica sempre la resa da smartphone per assicurarti che sia ben visibile e ben inquadrata.



Social Media Post organici

Anche il piano editoriale social organico ha una certa importanza, ma non dovresti farci troppo affidamento se vuoi raggiungere un'audience diversa e più ampia di quella dei tuoi followers. I post organici raggiungono, infatti, solo (e in minima percentuale) i tuoi followers.

Detto ciò, una buona e costante attività social organica aiuterà il tuo business a mantenere la relazione con i tuoi followers e ad informarli sulle novità del tuo prodotto, sugli eventi e le collaborazioni in corso.


Immagino cosa stai pensando. Sì, ma chi ce l’ha il tempo?

Il segreto sta nell’organizzazione.

Fai un brainstorming iniziale sugli argomenti e le rubriche che vuoi condividere, sui formati dei post che intendi pubblicare e poi programmali.

La piattaforma ti dà la possibilità di programmare in anticipo i tuoi contenuti con la funzione “Schedule”, un modo eccellente per garantire post sempre freschi nella tua bacheca, senza impazzire giorno dopo giorno.

Forse ti stai chiedendo, va bene, ma cosa dovresti pubblicare?

Non ci sono post giusti o sbagliati per la tua pagina, dipende dai tuoi obiettivi (aumentare i followers, tenerli informati, fare brand awareness, promuovere nuovi servizi etc...)

Hai già un buon numero di followers e vuoi tenerli aggiornati? In questo caso prediligi post di prodotto, aggiornamenti e, perché no, poll e sondaggi per testare l’appetito di prodotti futuri.

Se, invece, hai bisogno di allargare il tuo network, punta su post che si prestino bene ad essere condivisi e che incoraggino gli utenti a fare commenti e a taggare altre persone.

Consiglio: non dimenticare di taggare le persone, ma anche altri business che potrebbero dare visibilità alla tua pagina Facebook aziendale.


Campagne a pagamento

Accanto ad un’attività organica orientata al coinvolgimento e all’acquisizione di nuovi followers, con le attività sponsorizzate è possibile fare molto molto di più.

Utilizzare Facebook Business Manager ti permetterà di impostare delle "campagne con un target così preciso in termini di età, localizzazione e interessi, che stenterai a crederci, identificare obiettivi specifici (per esempio, fare brand awareness, ottenere i contatti di potenziali nuovi clienti, portarli sul tuo sito, su una pagina di prodotto per l’acquisto o a visitare il tuo negozio fisico).

Avere un piano marketing e un budget adeguato da investire sono due requisiti fondamentali. 

Cosa aspetti? Impara come creare una Strategia Social efficace per la tua azienda

SCARICA CONSIGLI

Risorse: https://www.facebook.com/business

Altre notizie simili
Strategie Social Esempi

Strategie Social Media Marketing: Esempi e Case Studies | Credimi

Come pianificare e portare avanti una strategia di social media marketing efficace per l'impresa? Scopri con Credimi 6 esempi e case studies di successo.
YouTube per aziende

Youtube per Aziende: Come Utilizzare una Strategia Video | Credimi

Scopri come impostare la corretta strategia YouTube aziendale per aumentare la visibilità della tua attività e attirare nuovi potenziali clienti.
Costi Facebook Aziende

Quanto Costa la Pubblicità su Facebook | Credimi

Analizziamo quanto costa la pubblicità su facebook: qual è il prezzo di Facebook Ads e quanto pagano le aziende per farsi conoscere sul social network?