Commercio

Quanto Costa la Pubblicità su Facebook | Credimi

Costi Facebook Aziende

 

Ci hai provato.

Hai sponsorizzato un paio di post che avevano qualche migliaio di visualizzazioni con il risultato che hai speso qualche centinaio di euro, ma nessun cliente ha bussato alla tua porta.

Allo stesso modo di Google Ads, sono tanti gli imprenditori che si lasciano sedurre dai messaggi ben strutturati di FB pensando di fare cosa buona e giusta, e investono senza una corretta strategia.

In questo articolo parliamo di quanto costa investire in advertising su Facebook, cosa influisce sul prezzo, quali sono le metriche da tenere d’occhio, come funzionano le campagne sponsorizzate, e come ottimizzare la tua spesa.



Quanto costa Facebook Ads nel 2020

MOFU_2.2

È la domanda che si fanno tutti, ma proprio tutti, prima di avviare campagne di sponsorizzazione sui social media.

Quanto dovrei spendere?

La risposta è quella fastidiosa parola che nessuno in azienda, vorrebbe mai sentirsi dire: “Dipende”.

Ci sono tantissimi fattori che determinano l’ammontare da investire per l’advertising, vediamo i più importanti:

    • Le risorse a disposizione, quelle che hai già o che intendi acquisire tramite un finanziamento dedicato.

    • Gli obiettivi che intendi raggiungere. Se ti aspetti di generare dalla piattaforma il 60% di vendite, beh, dovrai considerare un investimento a monte proporzionale alle tue aspettative.

    • Anche il tuo settore e la tipologia di servizio o prodotto che vendi, hanno un impatto sui costi, dal momento che per alcuni i CPC o CTR sono molto più alti (i settori assicurativi, per esempio, partono da prezzi base più alti, anche per l’altissima concorrenza).

    • La presenza dei competitor, in un mercato saturo dovrai spendere di più per distinguerti.

    • I tempi in cui intendi raggiungere i tuoi obiettivi: minore sarà il tempo in cui vuoi ottenere i tuoi obiettivi più alto sarà il budget da investire.

    • Il posizionamento delle tue Ads, per esempio, gli annunci posizionati nelle storie e nei feed di Instagram sono più costosi degli annunci su Facebook.

    • Il tuo punteggio di pertinenza, una metrica che valuta quanto il tuo annuncio sia rilevante per il tuo target di riferimento. Più il punteggio è alto, più l’algoritmo tenderà a premiare il tuo annuncio.

Vorresti avere la voce "costi" sempre sotto controllo? Abbiamo creato una checklist con 20 domande per aiutarti nella gestione e ottimizzazione delle spese. Scaricala gratis qui.

SCARICA CHECKLIST 

 

Quali sono le metriche più importanti

Se da un lato non esiste una formula magica che ti dica quanto budget investire in Facebook Ads, esistono tuttavia degli studi che hanno stabilito dei benchmarks utili per orientarti.

In base ad uno studio condotto da WordStream, si scopre che la media dei CTR (Click Through Rate), su un campione di 20 settori diversi è di 0,90%, con CPC (Cost per Click), di $1,79 (dollari americani).

La buona notizia è che questi stessi valori per chi opera nel commercio diventano rispettivamente CTR 1,59% e CPC 0,70%.

Cosa significa?

Vuol dire che chi fa advertising su Facebook e opera nel settore retail 1) ha molte più probabilità che gli utenti facciano “click” sulle sue Ads e 2) che il costo per click è nettamente inferiore alla media!

Attenzione però a tenere conto del Conversion Rate (CVR) e del Cost per Action o Cost per Acquisition (CPA).

Il Conversion Rate (CVR) è il numero di “conversioni” ottenute diviso il numero di visitatori totali, mentre il Cost per acquisition (CPA) ti permette di pagare solo per le azioni fatte come risultato della tua Ad.

Facciamo un esempio: se un negozio di fiori ottiene 12 mila visitatori sul sito e conclude 250 vendite, il suo conversion rate sarà del 2,08%. Per calcolare, invece, il CPA occorrerà dividere la spesa per il numero di conversioni, o di azioni fatte sulla tua Ad. Se per ottenere quelle 250 vendite, abbiamo speso in totale 3000 euro, significa che il CPA è di 12 euro.

Si stima che il CVR per Facebook Ads è di 9,21%, mentre per il commercio si abbassi drasticamente a 3,26%. Questo vuol dire che, se da un lato, è possibile generare traffico a costi modesti, non è altrettanto economico “convertirli”.

Per questo motivo sfruttare il remarketing per il retail, così come per altri settori, potrebbe essere un ottimo modo per migliorare le proprie possibilità di conversione degli utenti.

Il CPA, infine, è una delle metriche più importanti da tenere in considerazione.

La media per tutte le industrie prese in considerazione nella ricerca, si aggira intorno ai $18,68, mentre per il commercio si alza a $ 21,47.

Qui sotto una tabella con le formule delle metriche di cui abbiamo parlato.

  • (CTR) Click through rate= Clicks / Impressions

  • (CPC) Cost per click = Cost / Clicks

  • (CVR) Conversion rate = Conversions / Clicks

  • (CPA) Cost per Acquisition = Cost / Conversions

Ricorda, questi numeri sono indicativi e possono variare in base al mercato e al contesto!

Prendili come punto di partenza.

Fonte: WordStream (agosto 2020)

 

Come funziona Facebook Ads

MOFU_2.1

 

Ora che abbiamo un’idea di quanto spendere per generare traffico e convertire potenziali nuovi clienti, è importante capire come funziona la pubblicità su Facebook.

Quando accedi la piattaforma ti mostra un mix di inserzioni che ritiene “più adatto” al tuo target. In pratica gli annunci pubblicitari (sponsored) sono elaborati da un algoritmo che seleziona solo quelli più pertinenti. (se te li mostrasse tutti, avresti già abbandonato la piattaforma da tempo!)

In poche parole, lo spazio a disposizione per mostrare i tuoi annunci è limitato.

Come ci si posiziona in prima linea?

Dovrai fare un’offerta per assicurarti che la tua Ad si posizioni. Esattamente come in un’asta chi è disposto a pagare il prezzo più alto si aggiudica l’oggetto, in questo caso il vincitore si aggiudica la possibilità di mostrare il proprio annuncio al suo target.

Oltre all’offerta, a determinare il costo delle Ads è anche il budget totale investito nella campagna (che può essere calcolato come giornaliero o “a vita”).

Ricorda che i prezzi della pubblicità su Facebook e degli Ads sono fluttuanti . Controlla periodicamente i costi delle tue inserzioni in base alla strategia impostata (obiettivo, offerta, budget, target etc...)

 

Ora che sai quali fattori influenzano i costi delle Facebook Ads, che sai come funzionano, che conosci un po’ meglio le metriche, il costo medio per click per il tuo settore, e come posizionarti rispetto ai competitors, hai tutte le informazioni per determinare il budget da investire.

Quando stendi il tuo progetto, ricorda di includere anche le spese per le risorse esterne (un’agenzia esterna), o interne al business (digital specialist, copywriter e graphic designer).

Facebook è una piattaforma che offre straordinarie opportunità alle Piccole e Medie Imprese, a prezzi ragionevoli. Esistono molti modi di ottenere le risorse per il progetto di digitalizzazione della tua azienda, ma  è fondamentale pensarci come ad un investimento, piuttosto che ad una spesa, e affidarsi a professionisti.

Nel frattempo, scarica gratuitamente la checklist per gestire al meglio i costi legati ai social. 20 domande utili per ottimizzare le spese e limitare gli sprechi.

SCARICA CHECKLIST 

 

Altre notizie simili

Finanziamenti per E-commerce: le Soluzioni di Credimi

Come trovare il giusto finanziamento per il tuo e-commerce? Scopri le soluzioni di Credimi e ottieni la liquidità per finanziare il tuo negozio online.

Acquisto Beni Strumentali: come funziona la Nuova Sabatini

Leggi come funnziona la Nuova Sabatini per l'acquisto di beni strumentali per la tua azienda e come richiedere il credito d'imposta.

Buon Compleanno al finanziamento Credimi Futuro

Credimi Futuro, il finanziamento digitale per le piccole e medie imprese, compie 2 anni. Scopri quanta strada abbiamo fatto!