Credimi News - 21 dicembre 2018
Le top 5 news fintech della settimana del 21 dicembre

Le principali notizie sul mondo della finanza digitale selezionate da Credimi.com

Ecco le principali notizie della settimana appena trascorsa.

138 operazioni straordinarie fintech nel 2018, pari a 5 miliardi di dollari

Medici, la piattaforma di open innovation che dal 2015 ha coinvolto più di 13000 startups, 200 banche e centinaia di investitori in 160 paesi, ha mappato le iniziative dei grandi gruppi finanziari (bancari e assicurativi) che hanno quest’anno intensificato le loro attività fintech. Tra gennaio e novembre si sono concluse 138 operazioni straordinarie a livello internazionale, di cui 107 annunciate al mercato per un valore complessivo di circa 5 miliardi di dollari. La principale è stato il finanziamento da 900 milioni di dollari che Deutsche Bank, Goldman Sachs e M&G Investments hanno erogato alla fintech Prodigy Finance, attiva nel settore dei prestiti agli studenti americani. Sempre Medici ha pubblicato questa settimana anche la Top 30 FinTech Leaders in Italy 2019, tra i quali figurano Ignazio Rocco di Torrepadula (Founder & Ceo di Credimi), Alberto Dalmasso (Founder di Satispay) e Pietro Sella (CEO del Gruppo Banca Sella).

 

Pagamenti digitali: nel 2027 quota 1000 miliardi

I report di Capgemini, Boston Consulting Group e McKinsey confermano il ruolo centrale dei pagamenti come uno dei principali punti di interazione con la clientela e una delle attività fondamentali per l’innovazione finanziaria. Secondo le stime di BCG in particolare il settore produrrà fino a 1.000 miliardi di dollari di fatturato entro il 2027 grazie alla forte crescita nelle transazioni elettroniche. Il driver principale di questa crescita dovrebbe essere la digitalizzazione dei pagamenti nei paesi emergenti e la più forte competizione nei mercati maturi. 

 

Iliad ha scelto il crowdfunding

La compagnia telefonica “low cost” francese, attiva in Italia, Iliad, sta raccogliendo tra gli utenti del web (oltre che tra i suoi) un finanziamento di 100mila euro con la formula del crowdfunding, una delle tecniche più innovative ed economicamente vantaggiose della nuova finanza digitale. Sul piano operativo, Iliad ha affidato la gestione dell'operazione alla piattaforma October.

 

Almeno 40 IPO fintech nel 2019

Secondo le previsioni di CbInsights, la società di consulenza legata al mondo dell’innovazione, nel 2019 dovrebbero esserci almeno quaranta IPO tecnologiche negli Usa. A incoraggiare i CEO sono soprattutto gli esiti positivi delle ultime IPO fintech. Anche le realtà europee hanno avuto ottimi riscontri (come ad esempio la quotazione di Adyen, società di pagamenti olandese). Molti analisi scommettono ad esempio su un’ondata di consolidamento tra le start up che puntino al salto dimensionale. In questo caso i poli aggreganti potrebbero essere le grandi banche oppure i gruppi tecnologici, interessati ad allargare i propri servizi finanziari.

 

Anche UBI Banca ha scelto Google Pay

Non è la prima e non sarà l’ultima: anche UBI Banca fa parte del network Google Pay e Samsung pay, ed i suoi clienti potranno quindi effettuare pagamenti contactless sulle nuove piattaforme tramite smartphone o smartwatch.

 

Credimi offre soluzioni di factoring digitale specificatamente pensate per gestire il circolante delle aziende.

Cessioni di credito selettive o massive, pro solvendo e pro soluto, anche confidenziali, e anche soluzioni di supply chain finance permettono di ottimizzare e abbattere il capitale circolante in maniera rapida e significativa, rappresentando una perfetta soluzione di factoring incrementale a disposizione del Responsabile Finanziario, particolarmente facile e veloce da attivare, la risposta perfetta ad esigenze di liquidità come quelle poste dal passaggio alla fatturazione elettronica.

Ottieni Proposta da Credimi

Hai delle domande o vuoi saperne di più su Credimi? Puoi contattarci chiamando lo 02 9475 5505 da lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 17.30, oppure consulta la nostra sezione delle Domande Frequenti

Tutte le soluzioni di Credimi sono rapide da attivare — per la richiesta gratuita di un plafond basta un minuto e la Partita Iva — ed offrono una grande flessibilità di utilizzo. Assenza di costi fissi e commissioni di entrata, di istruttoria o di installazione, nessun obbligo verso soluzioni massive, nessun impegno temporale. A disposizione della tesoreria sempre una reportistica integrata delle operazioni effettuate e delle scadenze.

 

Categoria: Credimi News

Condividi questo articolo:
     

Iscriviti al Blog

Iscriviti gratuitamente al blog di Credimi per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel mondo della finanza innovativa.

Ultimi articoli