Credimi News - 01 agosto 2019
Le top 5 news fintech di Luglio 2019

Ecco le principali notizie del mese.

di Samuele Tramontano

Finanziamenti record per Soldo, N26 e SumUp

Un mese di finanziamenti record quello di luglio per molte realtà fintech. In primis ricordiamo l’estensione di 170 milioni di dollari del round di investimento Series D da 470 milioni di dollari per N26, che ha portato la valutazione della startup fintech a 3.5 miliardi di dollari; adesso la Mobile Bank figura nella top dieci della classifica delle fintech più valutate al mondo. Finanziamento record anche per l’unicorno fintech europeo SumUp: l’azienda che consente alle aziende di tutte le dimensioni di ricevere pagamenti in modo semplice e veloce, sia in negozio che online ha annunciato un aumento di capitale di 330 milioni di euro da parte di Bain Capital Credit, Goldman Sachs Private Capital, HPS Investment Partners e TPG Sixth Street Partners. Infine da segnalare anche il nuovo finanziamento per Soldo: la fintech creata a Londra dal veterano Carlo Gualandri chiude un round da 61 milioni di dollari. A guidare l’investimento le società Battery Ventures e Dawn Capital; tra gli investitori si annoverano anche anche Connect Ventures, Silicon Valley Bank e Accel, vc di Palo Alto che ha nel suo portafoglio aziende come Dropbox, Facebook e Slack. Il totale dei finanziamenti ricevuti da Soldo è salito così ad 82 milioni di dollari.

 

È stato istituito il Sandbox Fintech

Con il decreto crescita, entrato in vigore a metà luglio, è stato istituito per l’Italia un “sandbox fintech”, ossia un programma di supporto tramite cui le aziende potranno sperimentare e interagire con i policy makers. Il “Comitato Fintech” sarà la cabina di regia istituita ad hoc, e membri permanenti saranno i ministeri dell’Economia e dello Sviluppo Economico, la Banca d’Italia, Consob, l’Antitrust, il Garante per la privacy, il Garante per i dati personali, IVASS (Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni), l’Agenzia per l’Italia Digitale. Presenti, insomma, tutti i soggetti istituzionali preposti alla vigilanza. “La creazione del sandbox è un fatto sicuramente positivo –  ha commenta Marta Ghiglioni, Managing Director di Italia Fintech – ma attenzione: perché siano efficaci, le nuove norme non devono essere troppo rigide. Altrimenti il rischio è quello di tornare al punto di partenza”.

 

Stanno per arrivare i bonifici con WhatsApp

Dopo Libra, Facebook sta per lanciare una nuova importante iniziativa nell’ambito della finanza: i pagamenti attraverso WhatsApp con la modalità WhatsApp Pay, che potrebbe essere messa a disposizione degli oltre 1,5 miliardi di utenti entro la fine dell’anno, partendo dall’India; i test nel paese asiatico (che è oggi una delle realtà più vivaci per la finanza digitale) inizieranno infatti a breve. «Aspettiamo solo l’autorizzazione del regolatore», ha chiarito nei giorni scorsi Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, «oltre all’India, stiamo lavorando in altri paesi e speriamo di coinvolgere un ampio numero di utenti di WhatsApp entro il prossimo anno».

 

Crescono gli utilizzatori di banche online in Italia secondo il PoliMi

Dai dati contenuti nell’ultima indagine dell’Osservatorio Fintech & Insurtech del PoliMi, eseguita su 46 istituti rappresentativi del sistema bancario italiano, emerge il crescente trend di accesso ai servizi bancari dai canali online nel nostro Paese. Nel 2018, in particolare, è cresciuto l’uso dello smartphone per accedere ai servizi bancari, con il 20% dei clienti italiani che si collega da mobile (era il 17% nel 2017);  è invece rallentata la crescita del PC (+0,5% contro il 6% dell’anno precedente), che per la prima volta arretra come incidenza sul totale dei clienti bancari (dal 51% al 48%). È calato a livello nazionale il numero degli sportelli di qualsiasi tipo (-5% in un anno) ed in particolar modo delle filiali (-7%, come indicato da Banca d’Italia), mentre contemporaneamente è aumentato quello di filiali evolute, passate dal 7% all’11%, e degli ATM evoluti o multifunzione, saliti dal 76% all’80%.

 

Paypall con Xoom in 32 mercati europei

PayPal ha lanciato in luglio per 32 mercati europei Xoom, il nuovo servizio per trasferimenti di denaro internazionali. Gli utenti in questi Paesi potranno ora usare Xoom per pagare bollette, acquistare ricariche telefoniche o inviare velocemente denaro in più di 130 mercati a livello mondiale. Con Xoom è possibile inviare fino a 10.000 euro in una singola transazione, tramite un’app mobile o su xoom.com; coloro che hanno già un account PayPal, inoltre, possono accedere al servizio tramite questo account.

 

 

Credimi è il leader del finanziamento digitale alle imprese in Europa Continentale.

Più di 500 milioni finanziati in tutta Italia. 

Oltre 3.500 aziende servite e 40.000 fatture processate.

Scopri di più.

SCOPRI DI PIÙ SU CREDIMI

Categoria: Credimi News

Artboard-2

La nuova finanza, dalla A alla Spac. Guida alla finanza d'impresa alternativa e digitale

SCARICA ORA
Condividi questo articolo: