Credimi News - 02 novembre 2018
Le top 5 news fintech della settimana del 2 Novembre

Le principali notizie sul mondo della finanza digitale selezionate da Credimi.com

Ecco le principali notizie della settimana appena trascorsa.

Il 16% degli italiani ha utilizzato servizi Fintech nel 2017

Secondo una recente indagine di Banca d’Italia vi è un intenso grado di coinvolgimento del sistema finanziario italiano, soprattutto delle banche di grande dimensione, nel fintech: circa il 75% degli intermediari oggetto dell’indagine prevede infatti di effettuare investimenti in tecnologie e servizi fintech. Il 16% degli italiani, inoltre, ha utilizzato almeno un servizio fintech nel 2017: a guidare la classifica dei servizi più utilizzati tra gli utenti italiani è il mobile payment (15%), seguono mobile wallet (8%), strong autenthication (8%), prestiti peer-to-peer (7%), mentre alla pari (5%) sono il trading di criptovalute, i chatbot e il crowdfunding.

 

Lendix diventa October

La piattaforma europea di prestiti alle imprese Lendix dallo scorso 30 ottobre ha preso il nome di October. Si legge nel comunicato stampa diffuso dalla piattaforma di lending, “vogliamo supportare le imprese in ogni momento chiave del loro percorso di crescita aiutandole a spiccare il volo così come rappresentato dal logo October”. Guidata in Italia da Sergio Zocchi, October, dall’inizio dell’operatività in Italia, a partire dall’aprile 2017, ad oggi ha erogato finanziamenti per circa 24,1 milioni di euro spalmati su 47 progetti, mentre nel complesso, dall’inizio dell’operatività nel 2015, tra Francia, Spagna e Italia, i finanziamenti erogati sono stati 488 per un totale di oltre 219 milioni di euro. Tra poche settimane, inoltre, verranno effettuati i primi finanziamenti anche nei Paesi Bassi.

 

L’80% delle banche è a rischio, secondo Gartner

Secondo la società di consulenza americana Gartner nei prossimi 12 anni circa l’80% delle aziende finanziarie potrebbero finire fuori mercato o diventare irrilevanti per l’effetto combinato di concorrenza, cambio delle abitudini di consumo e innovazione tecnologicaLa minaccia per le banche arriverà soprattutto dai nuovi attori digitali, dalle fintech alle bigtech che usano la tecnologia per rivoluzionare i modelli di business del settore, marginalizzando sempre di più gli intermediari tradizionali. Secondo l’analista di Gartner David Furlonger gli istituti di credito correranno insomma rischi molto seri se continueranno a operare con le logiche e le strutture del ventesimo secolo.

 

Boom in Italia del Mobile Banking: in tre anni uso raddoppiato

I correntisti digitali sono principalmente i giovani che vivono al Nord con un livello alto di istruzione, secondo quanto emerge nell’ultima edizione del CheBanca! Digital Banking Index, l’osservatorio che misura come il digitale sta cambiando il rapporto tra banca e clienti. Negli ultimi tre anni, secondo il rapporto, sono 19,2 milioni di utenti (il 62,4% degli italiani online maggiorenni) gli italiani che accedono regolarmente ai propri conti correnti attraverso l’on-line, tramite Web o App, ma è il mobile banking a segnare un vero e proprio boom, registrando +106% sul 2015.

 

Anche Monzo ora vale un miliardo

Anche la banca fintech UK Monzo, dopo aver chiuso un nuovo round di investimento da 85 milioni di sterline, raggiunge la valutazione di 1 miliardo di sterline. Monzo è l’ultima start up nel 2018 a raggiungere lo stato di “unicorno”, seguendo le orme dei compagni Uk di Fintech Revolut e di sicurezza informatica Darktrace. Il miliardo non è l'unico traguardo che Monzo ha conquistato di recente: ha infatti da poco raggiunto un milione di clienti ed è stata nominata come miglior start up tecnologica in cui lavorare, secondo LinkedIn UK. 

 

 

Credimi rappresenta un esempio di come la finanza digitale può aiutare le imprese più moderne e dinamiche: sviluppa soluzioni di factoring digitale, flessibili e adattabili alle esigenze di ogni responsabile finanziario, sempre disponibili, semplici da attivare in pochi giorni online, completamente senza costi fissi.

Hai delle domande o vuoi saperne di più su Credimi?

Consulta la nostra sezione delle Domande Frequenti, o contattaci.

Categoria: Credimi News

Condividi questo articolo:
     

Iscriviti al Blog

Iscriviti gratuitamente al blog di Credimi per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel mondo della finanza innovativa.

Ultimi articoli