Fintech News

Fintech News Novembre 2020

FintechNews_Nov2020-1

Come ogni mese abbiamo raccolto cinque news dal mondo della finanza digitale accadute nel mese di Novembre.

Financecommunity Awards 2020 – 6a edizione 

Giunti alla loro sesta edizione, i Financecommunity Awards 2020 si sono svolti lo scorso 23 Novembre, a pochi giorni di distanza dalla Finanzacommunity Week. Nati con l’obiettivo di identificare e conferire un riconoscimento a tutte le eccellenze del settore finanziario italiano, i FinanceCommunity Awards hanno premiato advisor, investitori, banche, private equity e SGR che hanno dato un contributo forte all’economia del Paese – in particolare in quest’anno segnato dalla crisi legata all’emergenza Covid19 – e che si sono distinte per numero di operazioni, valore, intraprendenza e resilienza. Credimi si è classificata tra i finalisti per la categoria Corporate Lending, mentre a Ignazio Rocco, Founder e CEO di Credimi è andato il premio “Professional of the Year” per la categoria “Innovation/Fintech”.

 

Fabrick lancia “Check Iban”  

Lo scorso 25 novembre, Fabrick, piattaforma che sostiene la collaborazione tra fintech e istituti finanziari tradizionali, ha lanciato "Check Iban", un sistema che permette di verificare istantaneamente l’abbinamento di un codice Iban ad un cliente a partire dal codice fiscale o dalla partita IVA. Il progetto ha come obiettivo velocizzare il processo di controllo e verifica dei conti correnti finalizzato alla gestione di incassi e pagamenti, con grande beneficio sull’abbattimento dei costi. Ideale sia per servizi che richiedono domiciliazione bancaria, o per i business che hanno necessità di accertare l’identità del pagatore al fine di accettare pagamenti tramite bonifici bancari. La nuova proposta di Fabrick risponde ad un trend di mercato in crescita che vede un uso sempre più frequente di pagamenti diretti da conto corrente bancario, anche per spese online e su portali di e-commerce. 

 

Deloitte Fintech Talks 2020 

Promosso in collaborazione con FintechStage, si è svolto anche quest’anno in una versione interamente digitale, il consueto appuntamento dedicato alle ultime frontiere tecnologiche nei servizi finanziari “Deloitte Fintech Talks 2020” intitolato “Fintech: The Recovery Enabler. Al centro della discussione la convinzione che il fintech possa davvero essere un forte driver economico per la ripartenza. Tre i principali argomenti di discussione che si sono snodati intorno al tema principale: leadership, investimenti e Open Finance & Artificial intelligence. Nel suo intervento, parte del roundtable By The Numbers, post COVID update”Ignazio Rocco, Founder & CEO di Credimi, attraverso l’esperienza di Credimi, ha portato esempi reali di come e quanto il fintech sia in grado di supportare concretamente l’economia reale del Paese.  

 

Segnali di Crescita per il Fintech Italiano 

Crescita, crescita, crescita. Il fintech italiano mostra segnali di crescita costante sia nel numero di operatori sia sul fronte degli investimenti. Lo rivela un recente report realizzato da Ernst &Young e Fintech District - Fintech waves -The Italian Fintech ecosystem, che mostra come il numero delle startup sia cresciuto passando da 16 nel 2011 a quasi 350 nel 2020. Numeri che ci permettono di guardare con rinnovato ottimismo alla crescita e al recupero del fintech italiano rispetto all’Europa. Sebbene si registri ancora una differenza in termini di volumi di investimenti, con gli altri Paesi europei (Francia, Inghilterra e Germania), il gap risulta ridotto. La crescente collaborazione tra operatori finanziari tradizionali e fintech è vista come un’ulteriore opportunità di crescita del settore della finanza digitale, dal momento che l’apertura verso nuove forme di partnership strategiche o investimenti diretti in startup digitali, che possono rivelarsi un metodo efficace per aumentare la redditività e l’efficienza dei propri business model. 

 

Satispay, nuovo round finanziamento 

Non potevamo chiudere le fintech news del mese di novembre senza citare Satispay e il suo ultimo round di finanziamenti di serie C che porta la fintech ad aumentare il suo capitare di 93 milioni di euro. Il round di investimento andrà a sostenere l’espansione delle fintech leader nei pagamenti digitali in Europa. Tanti gli investitori coinvolti, tra cui LGT Lightstone, TIM Ventures di Telecom Italia SpATencent (la web company proprietaria di WeChat), e Square Inc, la società di pagamenti del fondatre di Twitter Jack Dorsey, che ha investito ben circa 15 milioni di euro (18 milioni di dollari) per una quota di minoranza di Satispay. Fondata nel 2013, Satispay è oggi attiva in Italia e in Germania. 

 

SCOPRI DI PIÙ SU CREDIMI

 

Altre notizie simili

Fintech News Agosto 2020

Cosa è accaduto ad agosto nel mondo della finanza digitale? L'emergenza Covid-19 ha accelerato il processo di accelerazione digitale richiesto.

Fintech News Settembre 2020

Cosa è accaduto a settembre nel mondo della finanza digitale? Ecco le 5 top news che non devi perderti dal fronte del fintech.

Fintech News Ottobre 2020

Cosa è accaduto a ottobre nel mondo della finanza digitale? Ecco le 5 top news che non devi perderti dal fronte del fintech.