Finanza e Mercati - 27 ottobre 2019
I 5 modi in cui il factoring pro soluto di Credimi aiuta le aziende

di Samuele Tramontano

Nel mondo 4.0 le imprese, ma anche la finanza, diventano sempre più digital. Nuove soluzioni finanziarie nascono e continuano a svilupparsi grazie alle infinite potenzialità degli strumenti tecnologici ed i modelli di business fintech, con la loro agilità, efficienza e soluzioni innovative, sono sempre più protagonisti negli scenari di finanziamento del capitale circolante: soprattutto attraverso strumenti digitali di factoring pro soluto.

Grazie alla rivoluzione portata dal fintech sulla scena finanziaria, oggi le aziende hanno a disposizione soluzioni di factoring ben più efficienti di quelle offerte dal mercato soltanto un anno fa.

Ed i cosiddetti “incumbent” se ne sono accorti, tanto da ammettere a livello di associazione che la tecnologia applicata alla finanza ha un suo perché e che i nuovi attori hanno tutte le potenzialità di scalzare i vecchi, se questi a loro volta non sapranno rinnovarsi e creare partnership con i nuovi arrivati.

Che aspetti a dare una svolta al business grazie ai vantaggi del Fintech? Richiedi una telefonata informativa: un nostro consulente sarà lieto di illustrarti tutti gli strumenti di Credimi a disposizione della tua impresa!

RICHIEDI UNA TELEFONATA

 

Sul fronte factoring, le soluzioni offerte dalle piattaforme online sono decisamente vincenti rispetto a quelle proposte dai soggetti istituzionali per una serie di ragioni, che hanno di base a che fare con il fatto che le piattaforme hanno tempi di analisi e reazione molto più veloci di quelli dei soggetti istituzionali e soprattutto che il factor tradizionale di solito acquista tutto il portafoglio clienti della società con cui lavora, mentre le piattaforme permettono alle aziende di scegliere quali fatture cedere.

Per questo, quindi, soprattutto quando si parla di factoring pro soluto, cioè di cessione del credito indipendentemente dal fatto che a scadenza il debitore finale paghi o meno la sua fattura al factor, le piattaforme di invoice financing sono un’opportunità molto interessante per le aziende per supportare il circolante e/o ridurre l’esposizione debitoria, con la conseguenza di ridurre anche il proprio rischio di credito ai fini del calcolo del rating da parte del sistema bancario (che a quel punto diventa disponibile a sua volta a erogare nuovo credito).

Ma andiamo per ordine. 

 

Digital factoring di Credimi a supporto delle imprese

Ci sono almeno cinque motivi per i quali il factoring pro soluto di una piattaforma come Credimi è una soluzione vincente per i CFO di aziende piccole e grandi. Scopriamo quali.

 

1. TEMPI e SEMPLICITÀ

Credimi è in grado di fornire all’azienda che fa domanda di cessione del credito pro soluto una risposta in sole in 48 ore, nel bene o nel male. Banche e factor tradizionali impiegano settimane per dare un riscontro, per poi a volte negare il credito. 

Questo è possibile perché buona parte delle analisi creditizie e antifrode di Credimi è automatizzata, anche se le decisioni finali vengono assunte da professionisti.

Inoltre utilizzando il factoring digitale Credimi:

  • non si sostiene mai alcun costo fisso, e si pagano esclusivamente gli smobilizzi effettivamente richiesti.
  • Le quotazioni per gli smobilizzi sono gratuite, e non comportano alcun impegno.
  • Il limite anticipi resta a disposizione senza pagare alcuna commissione e senza prendere alcun impegno, anche in caso di non utilizzo.

Non esistono commissioni di istruttoria, presentazione effetti, assicurazioni, e non esiste alcun altro tipo di costo, ad eccezione del costo anticipo quotato per ogni singolo smobilizzo. Non esistono commissioni di chiusura del rapporto

 

2. FLESSIBILITÀ

Sul fronte della flessibilità, poi, Credimi permette di smobilizzare uno o più crediti, verso uno o più debitori, senza alcun impegno a cessioni massive o contratti a lungo termine, né all’acquisto di alcun altro servizio. È il cliente di Credimi a decidere se e quando utilizzare il proprio limite anticipi per ulteriori cessioni, e se attivare cessioni massive. Questo è possibile perché l’automazione abbatte i costi operativi, e permette di gestire economicamente anche operazioni di cessione singola.

 

 

3. VANTAGGI tangibili per l’impresa 

A fronte del pagamento di una piccola percentuale del credito commerciale giacente in portafoglio, il CFO di una piccola o media impresa può migliorare in maniera sensibile la struttura finanziaria dell’azienda, attraverso la cessione del credito pro soluto. Con il capitale incassato dalla vendita può andare infatti a rimborsare parte del debito in essere e quindi abbassare il rapporto tra debito e mezzi propri per poi andarsi eventualmente a rifinanziare presso il sistema bancario a condizioni più convenienti. 

 

4. SOLIDITÀ FINANZIARIA

Quanto alla capacità della piattaforma di assorbire la domanda di credito, Credimi ha una potenza di fuoco complessiva di 300 milioni di euro, perché ci sono quattro investitori istituzionali che hanno dato la loro disponibilità a investire i loro fondi nei crediti commerciali selezionati dalla piattaforma sino a oltre 70 milioni di stock

 

5. AFFIDABILITÀ

Credimi è un Intermediario finanziario autorizzato e vigilato da Banca d’Italia in base all’art. 106 del Testo Unico Bancario. In quanto tale, Credimi è sottoposto a tutti i requisiti di capitale, di compliance, antiriciclaggio e di controllo dei rischi previsti per gli Intermediari finanziari e, a differenza delle altre piattaforme, può impegnare parte del suo bilancio nell’acquisto delle fatture offerte sulla sua piattaforma. Questo sostanzialmente al fine di allineare gli interessi di chi gestisce la piattaforma stessa con quelli degli investitori istituzionali che si sono impegnati a investire in via continuativa sui crediti commerciali selezionati. Un motivo in più per gli investitori istituzionali per permettersi una propensione al rischio più elevata di quella di una banca, che è legata ai limiti imposti dalla normativa di vigilanza internazionale di Basilea.

 

Cosa dire di più?

Credimi rappresenta un esempio di come la finanza digitale può aiutare le imprese più moderne e dinamiche: sviluppa soluzioni di digital factoring flessibili e adattabili alle esigenze di ogni responsabile finanziario, sempre disponibili, semplici da attivare in pochi giorni online, completamente senza costi fissi.

Factoring digitale di credimi

RICHIEDI UNA TELEFONATA

Categoria: Finanza e Mercati

logo vertical white

Credimi è il leader del finanziamento digitale in Europa Continentale. È un intermediario finanziario vigilato da Banca d’Italia.

Condividi questo articolo: