Fintech News

Nasce ItaliaFintech, ecco le soluzioni fintech per il CFO

ItaliaFintech lavora per la promozione del Fintech in Italia

La trasformazione del settore finanziario in Italia è partita: nasce "ItaliaFintech"

di: Gianmarco Molinari

È nata ItaliaFintech, l'associazione che riunisce le più innovative aziende del fintech, nazionali e internazionali, operanti in Italia.

Lo scopo dell'associazione è di promuovere la conoscenza e l’adozione delle soluzioni fintech presso famiglie e imprese.

Il portale si chiama italiafintech.org e vuole diventare il punto di riferimento per utenti, professionisti e media che vogliono informazioni su servizi e prodotti in cui la tecnologia è applicata alla finanza – Fintech in inglese significa, infatti Financial Technology.

Nate in gran parte da soli due o tre anni, le aziende di ItaliaFintech impiegano in Italia più di 300 dipendenti, lavorano con più di 425.000 clienti e hanno intermediato risparmi e finanziamenti per 450 milioni di euro.

ItaliaFintech comprende tutte le principali aziende fintech italiane, molte di queste sono dedicate a servizi finanziari per le imprese come BorsadelcreditoCredimiLendixModefinanceWorkinvoiceYounited CreditSoldo.

Tra le fintech italiane si possono trovare soluzioni solide, veloci, flessibili e innovative per ottenere finanziamenti a breve e medio termine, disegnare efficaci soluzioni di supply chain finance e gestire le note spese e i pagamenti dei dipendenti.

2 meno.jpg

Per il Responsabile Finanziario il fintech rappresenta oggi una preziosa alternativa al sistema finanziario tradizionale.

Il CFO svolge da sempre un ruolo chiave nell'aiutare l’imprenditore a cogliere la fase di sviluppo nella quale l’azienda si trova e a individuare il tipo di finanza aziendale necessaria. I CFO più attenti sono in grado di valutare e apprezzare i potenziali benefici della finanza alternativa digitale, che gioca in maniera credibile un ruolo incrementale e integrativo, rispetto alle soluzioni tradizionali.

Il CFO che sa cogliere le opportunità del fintech ha ben considerato:

  • le caratteristiche dei vari strumenti e la loro solidità,
  • i costi espliciti e occulti (per esempio i costi delle linee di credito non utilizzate),
  • la flessibilità e reattività delle fintech, rispetto alle necessità aziendali,
  • e non da ultimo il minor carico di lavoro che i nuovi strumenti chiedono a chi si occupa di finanza aziendale.

Per questi motivi il fintech è stato adottato in Italia rapidamente da molte aziende; proprio per le sue caratteristiche di velocità, flessibilità, e accesso.

Ad esempio il solo Digital Lending ha sviluppato nel 2017 flussi pari a € 167,9M di cui quasi la metà è stato generato da Credimi nel suo primo anno di operatività.

Sono già molte le aziende che hanno migliorato le loro performance grazie alla scelta di soluzioni fintech, adatte a perseguire i propri obiettivi, e al coraggio e intraprendenza dei loro CFO.

Scopri chi è Credimi

Credimi rappresenta un esempio di come la finanza digitale può aiutare le imprese più moderne e dinamiche: è una fonte di finanziamento aggiuntiva, sempre disponibile, veloce e semplice da attivare, completamente senza costi fissi. 

Vuoi saperne di più su Credimi? Contattaci.

 

Altre notizie simili
Il rapporto tra banche e fintech cambia velocemente

Fintech e banche: come cambia la finanza oggi

L’innovazione digitale e mobile è arrivata anche nel mondo finanziario e il rapporto fra fintech e banche è destinato a rivoluzionare il sistema.
Startup italiane, un'ecosistema difficile

Startup in Italia, il rischio è il nostro mestiere

Start up in Italia: solo 2 su 10 ce la fanno! Avviare un'azienda è una sfida da veri imprenditori. Come finanziarti in ogni fase della tua crescita.
Costo del credito in Italia

Italia spaccata in due, anche per il costo del credito

L'Osservatorio sui Tassi di Credimi fotografa l'Italia spaccata in due per quello che riguarda il credito di impresa.