Fintech News

Le top 5 news fintech della settimana del 5 Ottobre

Fintech News 5 ottobre

Ecco le principali notizie della settimana appena trascorsa.

Per Morgan Stanley le banche europee sono a rischio shock digitale

Secondo i dati pubblicati da Morgan Stanley le società fintech a livello globale solo nella prima metà del 2018 hanno raccolto 58 miliardi di dollari, fornendo servizi in media del 50% più economici rispetto alle grandi banche; ma la risposta delle banche, specialmente quelle europee, non sembrerebbe reattiva. Se negli USA i grandi istituti bancari stanno aumentando in maniera consistente gli investimenti in attività IT, in Europa le grande maggioranza delle banche non si starebbe allineando al mercato e, secondo il report, queste realtà corrono un serio rischio di disintermediazione, zavorrate come sono dai bassi tassi di interesse e dal fardello regolamentare. Eccezione nel Vecchio Continente è la spagnola BBVA, che ha investito in questi anni in diversi progetti ad alto contenuto tecnologico per i suoi servizi.

 

Market Finder di Google è disponibile in italiano

Market Finder è la nuova piattaforma gratuita di Google, disponibile ora anche in italiano, che supporta le aziende nella pianificazione strategica, fornendo informazioni e dati a supporto della loro strategia di internazionalizzazione, con particolare attenzione al marketing internazionale. Il 70% delle Pmi, secondo un sondaggio commissionato proprio da Google in Italia, dichiara di non avere sufficienti informazioni per identificare i mercati più rilevanti in cui esportare, ed Il 45%, inoltre, crede che la mancanza di familiarità con il mondo digitale sia un importante ostacolo all'esportazione.

 

L’Intelligenza Artificiale in Italia può valere un punto di PIL, parola di Microsoft

“Si stima che l’impatto dell’Intelligenza Artificiale possa valere per l’Italia un punto di PIL. L’AI può avere impatto su tutte le industrie e sono diverse le sperimentazioni in corso”, ha dichiarato Silvia Candiani, Ad di Microsoft Italia, durante l’EY Digital Summit di Capri di questa settimana. Candiani, dallo stesso palco, ha lanciato però anche un monito: “l’80% degli Ad in Italia crede che l’Intelligenza Artificiale sia una priorità. Dall’altro lato però solo il 15% si è davvero attivato contro il 32% della media Ue”.

 

È nato il primo fondo europeo regolamentato per le criptovalute

Arriva da Malta il primo fondo europeo regolamentato per le criptovalute: l’Autorità di Sicurezza Finanziaria maltese ha infatti rilasciato nei giorni scorsi la licenza per la costituzione di ConsulCoin Cryptocurrency Fund, dedicato a società quotate e prodotti finanziari basati sulla tecnologia Blockchain e sulle altre principali criptovalute. Il progetto è di “Magiston Funds Sicav Plc”, una società di investimento a capitale variabile (SICAV) regolata e con sede a Malta. Il fondo è stato creato grazie all’expertise di Consulcesi Tech, hi-tech company nell’ambito della Blockchain e della Cybersecurity.

 

Criptovalute in Borsa: Bitmama verso IPO da record

Il colosso cinese del mining Bitmain ha presentato un filing per l’IPO a Hong Kong; ciò significherebbe non solo la prima quotazione di una società legata alle criptovalute a un listino, ma sarebbe anche una operazione che potrebbe arrivare a raccogliere diversi miliardi di dollari. Un po’ di numeri: il fatturato di Bitmama è balzato nel 2017, l’anno del boom delle criptovalute a 2,5 miliardi di dollari, ossia quasi dieci volte i 278 milioni del 2016. Nei primi sei mesi di quest’anno il giro d’affari ha già superato quella quota arrivando a 2,8 miliardi e, parallelamente, l’utile netto è salito a 701 milioni l’anno scorso per poi raggiungere ella prima metà del 2018 quota 743 milioni.

 

Credimi rappresenta un esempio di come la finanza digitale può aiutare le imprese più moderne e dinamiche: sviluppa soluzioni di factoring digitale, flessibili e adattabili alle esigenze di ogni responsabile finanziario, sempre disponibili, semplici da attivare in pochi giorni online, completamente senza costi fissi.

Hai delle domande o vuoi saperne di più su Credimi?

Consulta la nostra sezione delle Domande Frequenti, o chiama il numero verde 800 195 195

Altre notizie simili
Fintech news luglio 2018

Le top 5 news fintech della settimana del 13 luglio 2018

Le notizie più importanti della settimana del 13 luglio 2018 sulla finanza digitale ed il mondo del factoring.
Fintech News 26 ottobre 2018

Le top 5 news fintech della settimana del 26 Ottobre

Le notizie più importanti della settimana del 26 ottobre 2018 sulla finanza digitale ed il mondo del factoring.
Fintech News 7 Dicembre

Le top 5 news fintech della settimana del 7 dicembre

Le notizie più importanti della settimana del 7 dicembre 2018 sulla finanza digitale ed il mondo del factoring.